web analytics

Non è dato sapere quando sia nata l’agricoltura come la conosciamo oggi. Di certo però si sa che in seguito alla facile conquista di Costantinopoli da parte dei turchi, che essendo ottomani potevano impugnare ben quattro scudi e quattro spade ciascuno, sia nato su quei territori un nuovo modo di sfruttare la terra. Si trattava in pratica di utilizzare degli utensili in grado di smuovere il terreno per renderlo idoneo ad ospitare sotto la sua superficie i semi di vari tipi di piante tra le quali spiccavano i cereali.
Inizialmente i semi venivano trasportati sui campi all’interno di recipienti in oro, denominati “dini”, perché si credeva che il metallo prezioso nobilitasse il suo contenuto garantendo dei raccolti migliori. agricoltura-antica
Proprio questa usanza però, causò il proliferare dei furti dei preziosi recipienti costringendo i lavoratori, quando la sera facevano rientro nelle fattorie, a contarli per verificare che non ne mancasse nessuno. Da allora divenne quindi di uso comune il termine “conta-dini” o più semplicemente “contadini” per identificare gli addetti al lavoro sui campi.

Erano anni difficili e le giornate di lavoro erano molto faticose a causa degli attrezzi rudimentali a disposizione dei contadini che quindi erano costretti a concedersi delle pause durante il duro lavoro quotidiano nei campi, sdraiandosi al sole e contemplando il cielo azzurro completamente sgombro da smog e scie chimiche.
Non tutti sanno però che ci fu una stagione meteorologica particolarmente infausta, flagellata da maltempo e temperature glaciali, che compromise per un lungo periodo la raccolta della materia prima per la produzione del pane, il panico appunto. Per questo motivo, non appena le condizioni migliorarono, e vedendo che i suoi colleghi stavano comunque continuando ad oziare, un contadino più responsabile degli altri si mise a correre come un ossesso per i campi prendendo manciate di semi e spargendole furiosamente sul terreno.
Gli altri, non capendo cosa stesse accadendo, vedendolo arrivare si alzarono terrorizzati e iniziarono a fuggire in ogni direzione gridando:
“Fuggiamo presto! Sta seminando il panico! Sta seminando il panico!!

(Letture totali 174 , Letture oggi 1 )
Condividi
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Commenta questo post

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.