web analytics

La maglia è completamente zuppa ormai, come lo sono i pantaloni, le scarpe e gli indumenti più intimi. Sono quasi due ore che cammino sotto la pioggia, c’era ancora un po’ di chiarore in cielo quando mi sono deciso ad uscire di casa. Adesso le pozzanghere riflettono solo le luci artificiali dei lampioni, delle vetrine e delle poche auto ancora in giro di coloro che stanno tornando a casa dopo una giornata di lavoro.
pioggiaScelgo sempre le giornate di pioggia per uscire così anche se dovessi incrociare lo sguardo di qualcuno per strada non si accorgerebbe delle lacrime che mi rigano il viso. Sollevo per un attimo lo sguardo dal marciapiede e vedo una coppia, mano nella mano, che riparandosi sotto lo stesso ombrello attende il verde del semaforo per attraversare la strada. Sembrano felici, come lo ero anch’io quando tu eri ancora con me.
I miei occhi lucidi di pioggia salata tornano mestamente a contare le mattonelle sconnesse mentre continuo a camminare senza nemmeno
sapere dove sono diretto. Passo davanti alla pelletteria dove ti conobbi per la prima volta. Pioveva anche quel giorno proprio come adesso. Appena ti vidi non ci pensai due volte ed entrai con il cuore che mi batteva all’impazzata sotto la camicia punteggiata dalle prime gocce di pioggia. Tu eri lì immobile, in un angolo, con quella tua bellissima tela variopinta e il manico ricurvo. Sembrava che mi stessi chiamando. Prendimi, sono qui per te, è una vita che ti aspetto. Anche allora, come adesso, il portafoglio nella tasca destra dei pantaloni era vuoto così ti afferrai con la mano e ti portai via con me, correndo come un pazzo fuori dal negozio. Appena uscito però non feci in tempo ad aprirti che una folata di vento ti strappò via dalla mia mano e ti porto via da me, per sempre.
Scelgo sempre le giornate di pioggia per uscire così anche se dovessi incrociare lo sguardo di qualcuno per strada non si accorgerebbe delle lacrime che mi rigano il viso con gli occhi che continuano a scrutare ogni singolo angolo di muro, ogni giardino, ogni albero. Nella speranza un giorno di ritrovarti, di poterti tenere di nuovo tra le mani, di poterti aprire e di smettere finalmente di bagnarmi quando piove.

(Letture totali 89 , Letture oggi 1 )
Condividi
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Commenta questo post

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.