web analytics

Erano passate da poco le quattro del pomeriggio, come al solito una dietro l’altra, in fila indiana, con archi, frecce e quegli strani copricapo di piume d’uccello. Le vedeva passare tutti i giorni ma non si era mai posta il problema di dove fossero dirette.
Il peso della ringhiera che portava a tracolla la costringeva ad una postura innaturale, piegata in avanti cercando di non cadere di sotto nonostante il parapetto. La stanchezza cominciava a farsi sentire nelle braccia, nelle gambe ma soprattutto, ovviamente, nelle orecchie e così decise di fermarsi per riposare un po’ nel piccolo giardino pubblico antistante il circolo privato dei saltimbanchi. capraSi sedette sopra la panchina facendo attenzione a non disturbare la piccola capra agonizzante sotto la panca vicina e comincio ad osservare il palazzo di fronte. Dalle finestre si scorgevano gli alunni spiccare salti incredibili da un banco all’altro proprio durante la lezione. “Ah i giovani di oggi sono pieni di energie” sussurrò tra se e se mentre notò uno di loro con un pannello fotovoltaico sulla schiena.  Mentre ripensava alla sua giovinezza che da non molto, tuttavia, s’era fuggita sollevò lo sguardo verso il tetto del palazzo e notò i cinque comignoli che emergevano dalla copertura quasi a formare le dita di una mano. Con gli occhi fissi su quello più piccolo pensò “Chissà perchè hanno chiamato come te anche gli altri?”
All’improvviso un rumore metallico la costrinse a voltarsi e vide la capra di prima saltellare allegramente sopra la panca. Che strano, poco prima sembrava stesse morendo e adesso eccola lì, più vitale che mai. Proprio mentre stava per alzarsi e riprendere il suo cammino la capra sollevò la zampa destra come per salutarla poi riconobbe la voce calda e familiare di suo nonno. “Dai Heidi andiamo, lascia stare quella capra altrimenti farà buio prima di tornare alla baita!”

(Letture totali 106 , Letture oggi 1 )
Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Commenta questo post

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.