web analytics

Buonasera e benvenuti a questa nuova puntata di “Achille, il dispiacere della coperta”.
Oggi ci troviamo a Città della Pieve, splendido e caratteristico borgo medioevale, perché vorrei intraprendere insieme a voi un viaggio nel passato, un passato fatto di antiche e faticose consuetudini che alla maggior parte di noi potrebbero sembrare assurde ma che invece rappresentavano la dura quotidianità per i nostri antichi progenitori.

DSCF2405Chiunque di noi dispone ormai nelle proprie abitazioni di oggetti avveniristici come termosifoni, caldaie, stufe a gas oppure elettriche. Ma dovete sapere che nell’antichità questi sistemi di riscaldamento erano pressoché sconosciuti, ed ecco infatti che l’unico modo per difendersi dalle rigide temperature invernali era l’impiego di apparati rudimentali come i focolari o, nel caso di ville patrizie, di vere e proprie stufe a legna.
Come potete ben immaginare tali sistemi avevano l’inconveniente di dover essere continuamente riforniti di combustibile ed è proprio a causa di questa necessità che all’interno delle abitazioni era presente la cosiddetta “via della legna”, ovvero quel percorso che veniva compiuto quotidianamente dagli abitanti per trasportare la legna, appunto, dalla legnaia al focolare o stufa. Bisogna dire che tale percorso era molto impegnativo, veniva affrontato infatti senza nessun tipo di ausilio e con il solo utilizzo delle braccia; questo perché, come potete osservare, queste antiche abitazioni si sviluppavano anche su più livelli con strette scale da superare, le quali non consentivano l’impiego di sistemi innovativi come cassette, carrucole o argani motorizzati che potessero agevolare il trasporto.
Bene, quella che sto percorrendo adesso insieme a voi è proprio la “via della legna”, e quelli che state vedendo a terra sul pavimento e su questa antica scalinata sono dei residui, ormai fossilizzati, di corteccia e schegge di legno che cadevano dalle braccia degli abitanti mentre trasportavano con fatica questo nobile combustibile ormai obsoleto.
Ovviamente con l’avvento della moderna tecnologia tutto ciò rimarrà solo una curiosità, un piccolo pezzo di storia che continuerà comunque a sopravvivere in queste vecchie case ormai disabitate, in questi antichi musei di un tempo lontano.

(Letture totali 235 , Letture oggi 1 )
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tagged with →  

Commenta questo post

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.