web analytics

Il Pingus Creastis, volgarmente conosciuto come pinguino crestato delle aie o più semplicemente Pingollo, è un volatile originario delle regioni sub-polari che durante il suo processo evolutivo si è ben ambientato anche a latitudini più temperate ed attualmente risulta ampiamente diffuso sino alle zone prossime alle regioni tropicali.
PingolloCome in tutti i crestati il maschio possiede una poderosa escrescenza cartilaginea sulla testa che gli conferisce un aspetto particolarmente dominante. In realtà si tratta solo di mera apparenza. Non è raro infatti osservare alcuni esemplari girovagare a testa bassa dopo l’ennesima discussione con la propria femmina conclusasi come di consueto con la frase di quest’ultima “Te la faccio abbassare io la cresta!”
Il pingollo è un eccellente nuotatore e riesce a spingersi fino alla profondità di 200 metri per raggiungere l’habitat in cui vivono le sue prede preferite come il granturco marino, alghe di vario tipo e soprattutto i temibili ed aggressivi lombrichi delle barriere coralline.
Per contro le sue capacità aeree sono piuttosto limitate nei giovani esemplari, ma una volta raggiunta l’età adulta il pingollo è in grado di compiere dei brevi voli tenendo tra il becco un piccolo bastone con il quale si diletta a menare il can per l’aia, reo solamente di aver avuto la malaugurata idea di chiedergli se fosse nato prima l’uovo o la pingallina.
La riproduzione del Pingollo avviene con estrema difficoltà in quanto la femmina, dopo avere deposto l’uovo, lo abbandona alle cure del maschio per andare a gozzovigliare con le amiche in mare aperto. E’ in questo momento che il maschio ritrova tutta la sua fierezza, e una volta tirata su la nobile cresta con una noce di gel, si unisce agli amici e va in giro per locali a rimorchiare le poche femmine rimaste. E poco importa se deve portarsi dietro l’uovo tanto ha sempre pronta la frase adatta in caso di necessità: «Cosa? Mio figlio? Ah ti riferisci all’uovo? Tranquilla non è mio, è di Colombo!»

(Letture totali 64 , Letture oggi 1 )
Condividi
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Commenta questo post

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.