web analytics

La ricetta di oggi non è eccessivamente complicata, basta solo rispettare i tempi delle varie operazioni da eseguire.
Per prima cosa dovete procurarvi il materiale adatto alla preparazione della pietanza.
Dando per scontato che possediate già un filone di pane, possibilmente intero, dobbiamo procurarci gli strumenti necessari per confezionare il piatto. Vi sarà già capitato di vedere in televisione chef pluri-stellati che impiegano con disinvoltura apparecchiature complesse e costose.
Oggi invece vi dimostrerò come sia possibile preparare delle fette di pane utilizzando un semplice strumento alla portata di tutti e soprattutto dal costo adatto a tutte le tasche. Impiegheremo un coltello a lama leggermente seghettata. A cosa servirà un utensile così particolare vi starete chiedendo?
Il perché è presto detto. Se utilizzassimo un coltello a lama liscia per tagliare il pane noteremmo immediatamente come la lama faticherebbe oltremodo ad avanzare a causa di un eccessivo attrito, della crosta e soprattutto dell’umida mollica, con il metallo, attrito che con la lama seghettata risulterà invece notevolmente ridotto. Inoltre con la lama liscia si avrebbe una produzione estremamente limitata, o nel peggiore dei casi inesistente, di briciole sulla tovaglia t
ogliendo gran parte del fascino che il taglio della fetta esercita sui nostri recettori visivi e tattili.

Orbene, una volta ottenuta la fetta di pane, il cui spessore ideale dovrebbe essere di almeno un centimetro, dobbiamo avere l’accortezza di deporla, con la dovuta cautela, su di un piatto della giusta grandezza. Potete tranquillamente usarne uno completamente bianco se non disponete di vettovaglie decorate, non influirà eccessivamente sulla riuscita della ricetta.
A questo punto manca solo il tocco finale. Disporrete accanto al piatto ciò che avete nel frigo o in dispensa, come affettati, formaggi, marmellate, ciò che volete. Il bello di questa ricetta è che non occorre una cosa in particolare per la sua perfetta riuscita.
Adesso che la tavola è imbandita con varie tipologie di companatico non dovete far altro che afferrare la fetta e mangiarla così com’è, senza metterci niente sopra. Buona vero? Scommetto che avete già voglia di tagliarvene un’altra.

In fondo le cose semplici sono anche le più buone!

(Letture totali 74 , Letture oggi 1 )
Condividi
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Commenta questo post

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.